Città di TERNI
LANGUAGE
Outdoor
outdoor
San Valentino
san valentino
Cascata delle Marmore
cascata delle marmore
La città vecchia
la città vecchia
 
  Itinerari tematici
  La via di Francesco
  Il cammino dei protomartiri
  Trekking
  Il lago di Piediluco
  L’enoturismo
  Volare
  Meeting e congressi
  Movida
  Infopoint
  Guida all'ospitalità 2016
  Itinerari Giubilari
  I Plenaristi
Tra Chiese e Abbazie alla ricerca di S.Benedetto

Benedetto da Norcia vissuto nella prima metà del VI secolo d.C., fu l'iniziatore dell’Ordine che porta il suo nome e che insieme al Francescano è tra i più importanti del Medioevo. I benedettini contrapponevano all'ascetismo tipico del monachesimo orientale la regola Ora et Labora sottolinenando la fusione tra l’atto contemplativo ed operativo. Lo stile di vita cenobitica che ne derivò raccolse numerosi adepti, e determinò la costruzione di abbazie e monasteri in tutta Italia e ed in particolare in Umbria.
I luoghi di culto, all’epoca, rappresentavano veri e propri centri economici e culturali.
Strutture complesse e comunitarie, vere e proprie cittadelle, caratterizzate da coltivi, granai, magazzini, biblioteche in cui i monaci amanuensi trascrivevano testi classici e sacri latini e greci.
Le tappe degli itinerari benedettini nell'Umbria meridionale intersecano gioielli architettonici di rare bellezza e pregio ambientale.

Abbazia di San Pietro in Valle, Ferentillo.
Il complesso è un raro esempio di fusione di architettura romana, bizantina e longobarda.
Edificata da San Lazzaro di Siria nel VI sec, su resti di domus romana, come si evince dal materiale epigrafico e dai frammenti architettonici che sono stati inseriti nelle mura della chiesa.
Risale all'VIII sec., la parte più antica caratterizza l’abside, il transetto e parte della navata in cui sono inseriti frammenti di scultura longobarda. Di fattura romanica il campanile. Sepolti nella Chiesa molti duchi longobardi che seguirono i sentieri della fede: Faroaldo II nell’Abbazia si ritirò a vita eremitica, il figlio Trasamondo che nel 742 prese l'abito benedettino, il successore Hildericus che seguí le stesse orme. Risalenti al XII secolo gli affreschi di scuola umbra-romana; databili fra il XV e XVI secolo quelli più tardi.

<< 2





www.marmore.it © sito ufficiale del Turismo della Città di Terni